I Calzini Rossi perdono all’ultimo inning 8 a 9 contro i Cuba!

Pubblicato: 15 luglio 2011 in Uncategorized

Si è svolta ieri sera sul campo di Pian di Macina la partita Calzini Rossi – Cuba Libre. Una vittoria avrebbe incoronato le calze rosse prime della classifica. Anche un pareggio sarebbe bastato ma l’esito della partita è stato nefasto: sconfitta di un punto all’ultimo inning. Adesso la classifica vede i Calzini primi in classifica insieme agli Strappados, sconfitti nella penultima partita di campionato. La partita è stata bella, i Calzini Rossi partiti in vantaggio si sono fatti rimontare poi sono tornati in vantaggio e infine sono stati battuti. In campo come sempre ottimo il monte di lancio. L’attacco ha prodotto abbastanza e la difesa si è comportata mediamente bene (a parte qualche errorino….).
Il manager Marchi, che per tutta la settimana aveva mantenuto il più silenzioso dei silenzi stampa si è presentato davanti ai giornalisti per rilasciare qualche dichiarazione.
“Non è finita finchè non è finita ma quando è finita avevamo perso. A metà partita c’era un bivio da imboccare e noi siamo andati dritti…il basball è come una giostra e se anche la vita è come una giostra allora anche la vita è come il baseball: tutto gira e continuerà a girare. Ora siamo primi a pari merito….e bona lè!”
Alla domanda se si sentisse responsabile di questa bruciante sconfitta, manager Marchi si è lisciato la barba (che non ha) e ha detto:
“Ritengo che sia già abbastanza dividere la responsabilità per nove…come gli uomini in campo!”
Alla domanda sul ritiro estivo in preparazione del girone di andata bis ha rilasciato questo commento:
“Ritengo dall’alto della mia esperienza secolare in questo campo che ritiri lunghi e in posto lontani e dai nomi difficili da pronunciare siano dannosi per la squadra. Il ritiro va fatto vicino….in un posto raggiungibile senza perdere tempo e dove tutti si possano sentire a casa propria…per questo l’ho organizzato in un luogo ameno e tranquillo: Sasso Marconi., nei presso di Viale Verde….”
Poi Manager Marchi si è rifiutato di rispondere alle domande sull’approvazione, in una circolare della società, del suo aumento di stipendio e sulla sua esenzione dal pagamento dei francobolli ed è sgommato via sulla sua Porche monoposto rosso fiammante.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...